CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

Certificazione delle competenze in ambito non formale e informale

Regione Lombardia ha attivato la certificazione di competenze anche in ambito non formale e informale allo scopo di certificare con l’attestato regionale competenze che il cittadino ha acquisito in un contesto non formativo.

 

Il processo di certificazione di competenze in ambito non formale e informale ha lo scopo di certificare con l’attestato regionale competenze che il cittadino ha acquisito in un contesto non formativo.

Rientrano nell’ambito dell’apprendimento non formale e informale l’attività lavorativa, il servizio civile, il volontariato, il tempo libero ecc.

Il processo di certificazione delle competenze in ambito non formale e informale può essere attivato esclusivamente da enti accreditati per i servizi al lavoro e si articola in cinque fasi:

  1. Presentazione della domanda da parte di un cittadino a un Ente accreditato per i servizi al lavoro
  2. Valutazione della domanda e coerenza con la competenza da certificare
  3. Costruzione del portfolio delle evidenze (ossia le prove che dimostrano l’effettivo possesso delle competenze) 
  4. Valutazione della documentazione e verifica, eventualmente anche con specifiche prove, alla presenza di un assessor nominato dall’ente (è possibile che l’assessor richieda eventuale integrazione della documentazione)
  5. Rilascio della certificazione

Se sei interessato, informati presso le sedi lombarde del Consorzio Mestieri per conoscere quali competenze possono certificare.